UNA CERTA IDEA DI...

Il blog dell'Istituzione Gian Franco Minguzzi

Un welfare più universalistico per una società più giusta

Secondo Yuri Kazepov dobbiamo superare l´attuale frammentazione e categorialità delle politiche sociali per creare un welfare più inclusivo. Le politiche sociali determinano forme di stratificazione e di ingiustizia. Sembra contro intuitivo per noi che siamo abituati a pensare che le… Continua a leggere →

Il destino dell’anziano è il ricovero? Prevenire per deistituzionalizzare

Santo Di Nuovo, ordinario di Psicologia all’Università di Catania, a commento del contributo di Benedetto Saraceno su questo blog, analizza gli effetti della istituzionalizzazione nelle RSA e discute le condizioni per prevenirla. ​L’articolo di Benedetto Saraceno avanza ipotesi sulla mortalità all’interno… Continua a leggere →

Il servizio di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza Attività Territoriale-Ausl Bologna di fronte alla pandemia

Prime osservazioni e risposte ai bisogni attuali e nuovi di questa fascia di età. Intervista alla Dott.ssa Simona Chiodo, Direttore Unità Operativa Complessa Neuropsichiatria Infanzia Adolescenza (NPIA) Attività Territoriale, Azienda USL Bologna La pandemia in atto ha comportato uno sconvolgimento… Continua a leggere →

L’ecatombe dei vecchi nelle RSA

Secondo Benedetto Saraceno, l’alto numero di vittime COVID-19 registrato nelle RSA ha a che fare con la loro intrinseca natura istituzionale che ha caratteristiche comuni a tutte le istituzioni totali, di fatto in violazione delle principali direttive della Convenzione ONU… Continua a leggere →

Oltre gli psicofarmaci: salute mentale e alimentazione

Marie-Françoise Delatour, già presidente del CUFO (Comitato Utenti, Familiari, Operatori) del DSM di Bologna, basandosi sui dati di una sperimentazione triennale sostiene che, per curare la mente, si deve anche dare grande importanza al corpo, alla salute fisica e in… Continua a leggere →

“Prima le donne e i bambini?”

Cinzia Albanesi, docente di psicologia di comunità all’Università di Bologna, si interroga sulla situazione delle donne esposte alla violenza domestica durante la pandemia e sulle (scarse) misure di protezione messe in atto, sottolineando il ruolo fondamentale delle reti di associazioni… Continua a leggere →

Ripensare la medicina territoriale con una strategia di lavoro di rete

Un’intervista a Ilaria Camplone, specialista in salute pubblica, che lavora come medico di organizzazione dell’assistenza di base nel Dipartimento di Cure Primarie della Azienda USL di Bologna e in questa emergenza coordina una delle USCA di Bologna, le Unità Speciali… Continua a leggere →

Ripartire verso dove? Appunti

Risposte per sequenze di eventi La sensazione è di essere paralizzati, congelati, non è solo un blocco fisico ma un blocco che mina lentamente la capacità di agire/pensare. Il pressante invito di “stare a casa” diventa “non ti muovere”, lascia… Continua a leggere →

Una prima risposta dei servizi territoriali di salute mentale all’emergenza sanitaria

Fin dai primi momenti in cui il problema della diffusione dell’epidemia Covid19, sulla base di tutte le le disposizioni generali contenute nei Decreti nazionali, nelle ordinanze regionali e comunali e nelle note diramate dall’Assessorato regionale e dalla Direzione Aziendale, il… Continua a leggere →

“Le comunità siano protagoniste delle politiche di prevenzione”

Secondo Benedetto Saraceno c’è bisogno di sviluppare servizi sanitari territoriali profondamente democratici. Invece, puntare tutto sulla sanità privata e la centralità degli ospedali costituisce “la ricetta del disastro”. Angelo Fioritti, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale della AUSL di Bologna,… Continua a leggere →

Nonni in tempi di pandemia

Ore 16.30. All’uscita degli studenti dalla scuola primaria di Castenaso noi nonni eravamo la maggioranza. Come in tantissime altre scuole d’Italia. Tutte le analisi sociali da anni ci dicono che gli anziani sono una risorsa chiave nella gestione del tempo… Continua a leggere →

Riflessioni per i Servizi di Salute Mentale nella “Fase 2” dell’emergenza COVID-19

Non ghettizzare ulteriormente, non psichiatrizzare il disagio sociale, inventare nuove forme di welfare. L’emergenza Covid-19 ha mostrato la debolezza dell’impostazione territoriale nei nostri servizi; ora bisogna ripensare il futuro della Salute Mentale pubblica con più investimento territoriale. Inoltre è necessario… Continua a leggere →

C’è ancora spazio per la Global Mental Health ai tempi del Covid-19?

Premessa: il percorso per affermare la salute mentale come tema di salute pubblica In un lento e faticoso percorso durato circa 30 anni le maggiori istituzioni sanitarie internazionali (l’Organizzazione Mondiale della Sanità, varie Commissioni Europee sui temi della salute mentale,… Continua a leggere →

Teatro e salute mentale

Il progetto Teatro e salute mentale della regione Emilia-Romagna è nato da un dialogo e confronto straordinario fra persone appartenenti a mondi e discipline diverse, fra esperti del settore sanitario e teatrale, portatori di interesse-familiari, utenti ,associazioni di volontariato e culturali… Continua a leggere →

Minguzzi Lab

Un laboratorio metropolitano su una certa idea di salute mentale e di comunità IDEE IN CAMBIAMENTO La ricerca scientifica e la pratica professionale degli ultimi venti anni hanno rafforzato la concezione della salute mentale come espressione della complessa interazione tra… Continua a leggere →

I nostri primi 40 anni: un logo per dirlo

Ebbene sì: nel 2020 l’Istituzione Gian Franco Minguzzi compie 40 anni. Correva l’anno 1980, un anno importante nella storia delle politiche sociali e sanitarie del nostro Paese, un anno di svolta: stava finendo il periodo delle grandi riforme e delle… Continua a leggere →

I potenti del web

Capita di sentir spesso parlare dei rischi del web specie per i giovani: s’ipotizzano nuove dipendenze, o proliferazione di discorsi d’odio o di cyberbullismo, e così via. Tutti aspetti importanti, da tenere certamente in considerazione. Si sente meno parlare, invece,… Continua a leggere →

Quasi dodici

Mi piacevano tanto le macchine. Quando il mio papà andava per lavoro col suo furgone facevo di tutto per accompagnarlo. Ma quella sera del 21 aprile 1999 l’amore per le automobili mi fu fatale. Poco più di settimana dopo avrei… Continua a leggere →

Quando il fatto diventa notizia

All’inizio degli anni 2000, dalle riflessioni fatte con alcune colleghe del Servizio Sociale del Comune di Cesena, scaturì l’idea di proporre un percorso formativo per discutere le ripercussioni che le notizie pubblicate sui quotidiani avevano, già allora, sulla serenità necessaria… Continua a leggere →

L’arte come terapia per i bambini

Arianna Papini, illustratrice e arte terapeuta, ci parla del suo mestiere e della comunicazione con i bambini. – Dai primi libri-gioco all’arte terapia, tutto il suo percorso è stato costruito dai bambini e per i bambini. Come mai? I bambini… Continua a leggere →

« Older posts

© 2020 UNA CERTA IDEA DI… — Powered by WordPress

Theme by Anders NorenUp ↑